fbpx

Peeling chimici dermici

Il Peeling chimico è uno dei trattamenti di Medicina Estetica più utilizzato, indirizzato al ringiovanimento e al miglioramento della qualità della pelle.

Quotidianamente ognuno di noi deve confrontarsi con gli effetti dei raggi UV, con lo stress, con il fumo da sigaretta (anche passivo) e con le variazioni ormonali. Sono tutti fattori, interni ed esterni, che lasciano il segno sulla pelle del viso: possono comparire piccole imperfezioni e macchie senili, l’incarnato cambia e i pori tendono a dilatarsi. La pelle, in particolar modo quella del viso, agisce come uno specchio della nostra salute e delle nostre emozioni e, a sua volta, riflette anche la luce, irradiando il volto di luminosità. L’alterazione del suo equilibrio si traduce in un incarnato spento e atono. Trattamenti con peeling chimici specifici aiutano a cambiare questa situazione.

Il Peeling Chimico è un trattamento Medico, sia di Dermatologia che Estetico, che provoca, attraverso l’applicazione di una sostanza chimica sulla cute, l’esfoliazione e il conseguente “ricambio cellulare”.

I Peeling Chimici possono essere, sommariamente, suddivisi in tre categorie: peeling superficiali, medi e profondi:

  • il Peeling superficiale è in grado di agire sull’epidermide e viene utilizzato soprattutto per migliorare le imperfezioni di colore della pelle come succede nei casi di ipermelanosi superficiali date dall’età (lentigo senili), esposizione solare (lentigo solari), gravidanza (melasma) e iper-pigmentazioni post infiammatorie (come succede nei casi post acne e posta varicella). È utilizzato, soprattutto, per curare, in sinergia con altri trattamenti, l’acne, sia nella sua fase attiva che per le sue cicatrici residue più superficiali; agisce anche sul crono e sul photo aging, in quanto è in grado di attenuare le microrugosità cutanee, migliorare la texture e dare una stimolazione alla rigenerazione cutanea.
  • il Peeling di media profondità si spinge fino al derma papillare, rappresentando una variante più impegnativa sia per il medico, che deve saper gestire le eventuali reazioni avverse, sia per il paziente che deve saper gestire (dietro indicazioni del dottore) la propria pelle nel post peeling e nelle le successive settimane. Viene adoperato per contrastare le cicatrici da acne e/o varicella molto profonde, melasmi, macchie solari e macchie senili molto estese e rughe di media profondità.
  • il Peeling profondo, in genere a base di fenolo, dalla Dott.ssa Marina Conese non utilizzato, oltre a riportare necrosi dell’epidermide, comporta la necrosi del derma medio e/o profondo. Può essere impiegato, quindi, per tutti quei pazienti che presentano rughe molto profonde e diffuse ed esiti cicatriziali molto importanti. Quest’ultimo richiede un post-trattamento molto complesso e doloroso, non senza complicanze importanti.

Nel mio studio di Dermatologia, Venereologia e Medicina Estetica, utilizzo prevalentemente i seguenti acidi: l’acido mandelico e l’acido glicolico (a basse concentrazioni), l’acido retinoico, l’acido piruvico, l’acido salicilico, l’acido fitico, l’acido enzimatico, l’acido tricloroacetico, PRX-T33, WhitePeel, ma i Peeling che più prediligo sono quelli a base di acidi combinati o misti, della linea Filorga o della linea di Zo Skin Health del Dottor Zein Obagi, il dermatologo americano, che ho avuto l’onore di conoscere personalmente, in corsi teorico-pratici di metodologia ZO, e che a Los Angeles è considerato un vero e proprio “guru della bellezza”, tanto che fra le sue pazienti vanta Angelina Jolie e Cameron Diaz.

I Peeling che più utilizzo sono:

  • TIME PEEL – FILORGA (Anti età)
    Utilizzato per ridonare luminosità e tonicità e per affievolire le microrugosità;
  • BRIGHT PEEL – FILORGA (Colorito omogeneo)
    Utilizzato per contrastare le macchie, le rughe profonde e ridonare luminosità;
  • LIGHT PEEL – FILORGA (Pelle sensibile)
    Utilizzato per affievolire le microrugosità, donando una sferzata di luminosità ai coloriti spenti;
  • PRX-T33
    Particolarmente indicato nel trattamento dell’elastosi cutanea del volto e dècolletè, nella prevenzione dell’atrofia cicatriziale, nel trattamento del melasma e delle iperpigmentazioni post-infiammatorie e nell’acne;
  • MEDICAL WHITE PEEL
    Attivo su melasma/cloasma, aging e photoaging, esiti cicatriziali e discromici dell’acne.

Con il grande Prof. dermatologo americano di fama mondiale ZEIN OBAGI

Al/alla paziente trattato/a contestualmente alla procedura svolta viene rilasciato nell’immediato il nome del prodotto utilizzato, data di scadenza e lotto per una tracciabilità dello stesso a tutela del paziente secondo i principi deontologici della medicina estetica.

Copyright © 2018 Tutti i diritti riservati | Dott.ssa Marina Conese | P.IVA 07675510726 | Via Raffaele De Cesare, 15 – 70122 Bari | Tel: 080 403 8605 - Cell. 348 610 3461
Progetto a cura di Deraweb - Brand del gruppo Sundera S.r.l.