fbpx

La pelle durante i mesi freddi richiede maggiore cura e attenzione: il freddo, la pioggia, il vento, la neve e tutti gli agenti atmosferici tipici della stagione invernale contribuiscono a fare restringere vasi sanguigni e contemporaneamente seccano in modo eccessivo la cute rendendola arida, arrossata e soggetta a lesioni.

É importante ricordare che la pelle è un organo, non un semplice involucro passivo, pertanto come la crescita dei capelli e delle unghie è più lenta durante l’inverno, anche il comportamento della cute varia a seconda della stagione.

Cosa fare per evitare i disagi del freddo per la pelle? Ecco alcuni consigli!

  • EVITARE BAGNI O DOCCE TROPPO CALDE: la barriera idrolipidica che protegge la pelle viene compromessa e diventa più vulnerabile, rendendola secca. Per questo è consigliabile utilizzare acqua tiepida anzichè calda: per quanto possa essere piacevole non fa bene.
  • IDRATARE LA PELLE SUBITO DOPO LA DETERSIONE: dopo aver tamponato l’eccesso di acqua con un asciugamano, è necessario nutrire la pelle con una crema idratante ricca consigliata dallo specialista a seconda della esigenze personali.
  • EVITARE DETERGENTI E SAPONI AGGRESSIVI. Quando si scelgono creme e deodoranti, meglio evitare prodotti a base di alcol, schiumogeni e ricchi di tensioattivi. Per rimuovere trucco e impurità, utilizzare latte o crema detergente che pulisce per affinità in maniera delicata senza aggredire la barriera idro-lipidica. No al tonico, da sostituire con acqua termale da vaporizzare sul viso, soprattutto se il rossore è molto intenso: grazie al suo contenuto di sali minerali può aiutare a decongestionare la pelle.
  • IDRATARE ANCHE DALL’INTERNO. L’alimentazione è un’altra arma per combattere la secchezza della pelle in inverno. È importante consumare cibi ricchi di vitamina C come arancia, mandarino, limone, pompelmo, melograno. Mentre il selenio e la vitamina e che ritroviamo nei cereali integrali e nella verdura a foglia verde, servono a rafforzare e proteggere la cute. Anche gli ortaggi di stagione come carote, verze, cavolfiori, broccoli sono ricchi di provitamina A e attività antiossidanti e antinfiammatorie.
  • UMIDIFICARE GLI AMBIENTI DELLA CASA per innalzarne l’umidità, compromessa dai riscaldamenti che rendono l’aria secca e di conseguenza anche pelle e capelli.
  • CREARE UNA BARRIERA CONTRO IL FREDDO sulle zone più esposte agli agenti atmosferici. Labbra e contorno occhi necessitano di più attenzioni.
  • PROTEZIONE SOLARE ANCHE IN INVERNO. Anche quando le temperature sono rigide, i raggi del sole possono emettere potenti radiazioni ultraviolette potenzialmente dannose. La neve, ad esempio, ha una superficie riflettente come l’acqua che amplifica l’intensità del raggi UV, rendendo necessario applicare la protezione solare.

Ricordiamo che la pelle può essere secca o per ridotta idratazione, o per ridotta presenza di lipidi di superficie o per entrambi i casi. Pertanto il consiglio dello specialista in Medicina Estetica risulta fondamentale in quanto attraverso il check-up cutaneo si può evincere la causa della secchezza cutanea e ricorrere ad una terapia cosmetologica domiciliare mirata.

Contenuto bloccato ©